Copy
Cassina Newsletter   YouTube Twitter Pinterest Facebook
 
 
 
 
 
 

Dopo il suo debutto in Asia l’anno scorso con Cassina, Mario Bellini ha continuato con il tour mondiale intitolato A Passion Called ‘Project’ negli Stati Uniti (9 - 18 giugno) dove ha parlato della sua relazione con il marchio in questi ultimi 50 anni.
A seguito di un seminario presso lo Showroom di Cassina a New York, l’architetto, che ha appena compiuto ottant’anni, ha proseguito per lo Showroom di Cassina a Miami, il negozio di Scott & Cooner a Dallas, lo showroom di DIVA a Los Angeles, Arkitektura a San Francisco e Inform a Vancouver, per presentare i nuovi mobili lanciati durante il Salone del Mobile 2015 a Milano.
La poltrona Cab Lounge e il letto Cab Night riprendono la stessa lavorazione della sedia iconica Cab: il rivestimento calza lo scheletro metallico dell’oggetto come un abito su misura.
Il prossimo evento di Cassina con Mario Bellini è previsto a settembre a Bruxelles. 

 
 
 
 
 

Durante l’ICFF (16 – 18 maggio), lo Showroom di Cassina a New York ha presentato ufficialmente al mercato americano la Collezione 2015 in una serata speciale che ha visto la partecipazione del designer Jaime Hayon, progettista del divano Vico.
Qui il designer/ artista spagnolo ha anche parlato con entusiasmo dei nuovi accessori in legno che ha disegnato per la collezione Réaction Poétique, oltre agli oggetti poetici in edizione limitata del progetto Villa Le Lac Paulownia

 
 
 
 

La cerimonia tradizionale della danza del dragone ha aperto le celebrazioni dell'inaugurazione del nuovo negozio monomarca di Cassina il 16 giugno in Vietnam. Grazie alla collaborazione importante con il partner locale Eurasia Concept, Cassina ha aperto uno spazio di 250m2, distribuito su due piani, nel centro di ho chi Minh, con un’ampia vetrina che si affaccia su una delle vie più vivaci della città per lo shopping. Il negozio rappresenta fedelmente i valori cardinali del marchio presentando al pubblico vietnamita autentici prodotti di design contemporaneo in uno spazio accogliente.

 
 
 
 
 
 
 
 

Cassina continua a celebrare il 50° anniversario della Collezione LC (Le Corbusier, Jeanneret, Perriand) con una mostra itinerante che racconta la storia di questi maestri dell’architettura all’avanguardia e i prodotti iconici che hanno disegnato.
La mostra LC50, attualmente esposta presso lo Showroom di Cassina a Barcellona, è stata inaugurata durante la decima edizione della settimana del design di Barcellona (9 giugno), e sarà aperta al pubblico fino al 31 luglio:
www.cassina.com/barcelona
Inoltre, le vetrine dello showroom accolgono un allestimento speciale dedicato alla Collezione LC curato dagli studenti dalla IED, la scuola di design di Barcellona.
 
Prima dell’appuntamento dell’ICFF (14 maggio), lo Showroom di Cassina a New York ha ospitato il Professore Cohen, storico ed esperto nelle opere di Le Corbusier, per un design talk che ha coinvolto una selezione di architetti, stampa, addetti del lavoro e appassionati del design.
Il seminario ha proseguito con una seconda tappa presso il negozio WPA, partner di Cassina, a Chicago.

 
 


Gli eventi dell’itinerario LC50 continueranno nella seconda semestre del 2015 quando la mostra LC50 sarà esposta in una serie di luoghi compresi lo Showroom di Cassina a Londra (UK) durante il LDF, presso i negozi dei rivenditori di Cassina a Sydney (Australia), Ginevra (Svizzera), Nizza (Francia) e Oostende (Belgio), e in Giappone in collaborazione con Cassina IXC.  

 
 
 
 
 

Cassina sviluppa il mercato residenziale messicano grazie alla nuova collaborazione con il partner locale Piacere con base nella Città di Messico. Il lancio, che si è svolto il 17 giugno, ha visto la partecipazione del designer Philippe Starck che ha dato una breve introduzione ai prodotti da lui disegnati per la collezione di Cassina e che ha parlato in generale della sua filosofia del design. 
La collezione di Cassina sarà ora distribuita in Messico da Piacere, partner prestigioso del settore, dove c’è un interesse sempre più crescente per i mobili di design autentico di alta qualità.

 
 
 
 

Parte integrante del programma di celebrazioni dell’anniversario LC50, Ora Ito, un estimatore e collezionista riconosciuto di Le Corbusier, ha messo in scena i due simboli fondamentali del lavoro dell'architetto in un progetto d’impatto visivo per lo Showroom di Cassina a Parigi durante D'Days 2015 (2 - 6 giugno): il Modulor e la Main Ouverte (la mano aperta).
Il Modulor è un concetto architettonico inventato da Le Corbusier nel 1944 che si manifesta in una silhouette umana standardizzata che implementava per misurare e realizzare le strutture delle unità abitative, così definendo la relazione tra l’uomo e il suo spazio vitale. Oltre alla scultura in legno, un disegno riproduce questo concetto sulla parete del negozio per esprimere il desiderio del maestro di proporre un nuovo sistema di misurazione. 
La Main Ouverte, esposta anche essa come una grande scultura in legno, è l’espressione simbolica del messaggio che Le Corbusier ha voluto manifestare nel complesso della sua opera. Un simbolo di scambio progettato “per ricevere e per dare” in un segno dichiaratamente fraterno che travalica il tempo e parla a tutti.
Implementando questi codici, Ora Ito posiziona i mobili iconici dalla Collezione LC all’interno di piccole architetture in legno, con un chiaro riferimento alla sua casa estiva, il Cabanon, per creare una città simbolica. 

 
 
 
 
 

Cassina segna un altro risultato importante nella sua continua battaglia legale contro la vendita on-line dei mobili falsi per rafforzare i suoi diritti di proprietà intellettuale.
Grazie alla sorveglianza dei siti web che vendono le copie dei mobili iconici della Collezione LC di Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perrriand e realizzata da Cassina, le copie di questi mobili, oltre a qualsiasi riferimento al marchio o il nome di Le Corbusier, sono stati rimossi dalle pagine europee del sito
Voga.com.
Nella sua strategia di marketing, questo sito dichiara apertamente di poter offrire dei prezzi più accessibili in quanto non hanno dei costi di copyright.
Cassina, dall’altra parte, difende la creatività dei propri designer e del lavoro svolto dalle fondazioni ufficiali pagando le royalties su ogni articolo venduto, nel rispetto degli accordi esclusivi mondiali di licenza, per poter salvaguardare il design contemporaneo, sostenere la ricerca innovativa e scoprire i capolavori che altrimenti sarebbero rimasti nel passato.   

 
 
 
  Catalogo   News   Punti vendita   Contatti