Copy
 
 
Clinical Pharmacy Journal
NEWSLETTER N. 129 - 14 OTTOBRE 2020
 
 
In questo numero
 
  • Editoriale
  • Gestione del diabete di tipo 2
  • Counselling nel Regno Unito
  • Fillochinone per la somministrazione topica
  • Ferro liposomiale nell’anemia 
  • Farmaci cardiovascolari e aderenza terapeutica
 
 
Editoriale
 

L’infezione da Covid ha ripreso ad occupare le prime pagine dei giornali. Come previsto già a maggio, si sta verificando la seconda ondata.
È ripreso il balletto delle cifre che evidenzia l’incremento dei positivi con livelli quasi quanto quelli dello scorso marzo. Ma, mentre a marzo in terapia intensiva vi erano circa 4.000 pazienti, in questi giorni sono appena 400.
L’aumento dei positivi è, quindi, dovuto ad una migliore capacità di tracciarli poiché la gran parte di loro è asintomatica.
Rimangono da affrontare ancora alcuni nodi importanti per evitare gli errori della scorsa primavera quando migliaia di persone affette da patologie diverse dal Covid sono state abbandonate o hanno rinunciato a curarsi per paura. Per non parlare dei tanti in quarantena rimasti segregati in casa in attesa del tampone che tardava ad arrivare.
Nel complesso la nostra Nazione ha reagito bene ma non possiamo “distrarci” altrimenti non ci resterà che affrontare un’ennesima emergenza…

 
 

Valerio Cimino
Direttore responsabile

 
 
 
 
Gestione del diabete di tipo 2
 

In 39 studi (per un totale di 5.474 partecipanti) che hanno valutato l’efficacia degli interventi dei farmacisti clinici rispetto alle cure usuali, sono stati osservati effetti benefici su vari parametri clinici, tra cui glicemia, pressione sanguigna, quadro lipidico, indice di massa corporea, rischio cardiovascolare ed è stato riscontrato un miglioramento dell’aderenza alla terapia e della qualità di vita in generale, con interventi economicamente sostenibili.
Tali risultati supportano ed incoraggiano l’introduzione di farmacisti clinici in team multidisciplinari di professionisti della salute, sottolineando il loro ruolo fondamentale nella corretta gestione del diabete di tipo 2.

Alessia Florio

 
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32922572/

 
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Counselling nel Regno Unito
 

I servizi di consulenza al paziente sono sempre più diffusi nelle farmacie del Regno Unito. Uno studio recente ha valuta gli strumenti e i programmi di consulenza messi in atto dai farmacisti britannici per offrire supporto al paziente. Dalla ricerca emerge che tali servizi di consulenza non tengono conto in maniera esaustiva dei bisogni del paziente. Servirebbe quindi un maggior coordinamento fra professionisti e istituzioni per stilare dei programmi di consulenza incentrati sulla persona e che possano essere attuati nell’ambito della farmacia di comunità. Emerge dallo studio anche la necessità di stilare programmi specifici per le varie classi di pazienti.

Giuseppe Fimiani

 
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.1111/ijpp.12587
 
 
VARIE
Fillochinone per la somministrazione topica
 

La somministrazione topica di Fillochinone (Vitamina K) produce effetti benefici sulla pelle ma subisce limitazioni a causa della fotoinstabilità e della fototossicità del principio attivo.
Un recente studio ha verificato la possibilità di superare tali limiti sostituendo la vitamina K con due esteri profarmaci del filloidrochinone (PKH), la forma biologicamente attiva di PK, che hanno dimostrato maggiore fotostabilità, efficace rilascio di PKH e nessun effetto sulla produzione di radicali liberi e sulla vitalità cellulare. Sono una valida opzione per la somministrazione cutanea di PKH senza necessità di particolari misure di protezione dalla luce.

Katia Vaiarelli

 
https://www.sciencedirect.com/science/
article/abs/pii/S0928098720303079
 
 
PATOLOGIE E CURE
Ferro liposomiale nell’anemia 
 

In uno studio pilota interventistico condotto su 200 pazienti si è valutata l’efficacia e la sicurezza dell’utilizzo del ferro liposomiale nel trattare l’anemia in soggetti con malattia infiammatoria intestinale.
Nel 62% dei pazienti che hanno completato il trattamento di 8 settimane, l’utilizzo di ferro liposomiale orale è efficace sia nel migliorare l'anemia da carenza di ferro, con aumenti medi dell'emoglobina da 11,4 a 12,6 g / dL, sia la qualità di vita dei soggetti, riducendo l'affaticamento.

Paolo Levantino

 
https://link.springer.com/article/10.1007/
s11096-020-01044-x
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Farmaci cardiovascolari e aderenza terapeutica
 

Uno studio, che ha coinvolto 67 farmacie e 1480 pazienti, ha valutato l’intervento dei farmacisti norvegesi nel migliorare l’aderenza terapeutica nei pazienti che hanno ricevuto per la prima volta la prescrizione di farmaci cardiovascolari ad uso cronico.
Il gruppo di intervento è stato sottoposto a due consultazioni in farmacia per migliorare l’aderenza terapeutica, la prima consultazione dopo 1-2 settimane dalla prima prescrizione e la seconda dopo 3-5 settimane.
I risultati mostrano che l’aderenza del gruppo di controllo era l’80% mentre aumentava al 91% dopo l’intervento dei farmacisti.

Giuseppe Fimiani

 
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.1111/ijpp.12598
 
www.sifac.it
 
 
Inoltra ad un amico
 
Seguici su Facebook
 
Registrato presso il Tribunale di Cagliari al n. 7 del 26.06.2015
 
Direttore responsabile:
Valerio Cimino
Hanno collaborato a questo numero: 
Giuseppe Fimiani, Alessia Florio, Corrado Giua Marassi,
Paolo Levantino e Katia Vaiarelli