Copy
 
 
Clinical Pharmacy Journal
NEWSLETTER N. 150 - 20 SETTEMBRE 2021
 
 
In questo numero
 
  • Editoriale
  • Farmacisti clinici e telemedicina
  • Clienti di lingua straniera
  • Curcumina in pazienti con artrite reumatoide 
  • Farmacisti e trapianto di staminali
  • Farmacista e malattia renale cronica
 
 
Editoriale
 

La querelle sull’obbligo del green pass nei luoghi di lavoro ha evidenziato il ruolo cruciale svolto, anche in questa occasione, dai farmacisti i quali, invece di cogliere l’opportunità per promuovere il loro ruolo come dispensatori di servizi, si stanno impegnando in una serrata lotta “al ribasso”.
Il dibattito sugli sconti sul prezzo imposto dal governo si è, purtroppo, limitato alla liceità o meno dello sconto piuttosto che sulla professionalità del farmacista che garantisce il servizio.
Ciò danneggia non solo la reputazione della farmacia e dei farmacisti ma potrebbe diventare anche un elemento dirompente nella trattativa per il rimborso di altri servizi che vorremmo fornire al Servizio sanitario.
Se noi stessi non ci impegniamo a valorizzare adeguatamente il nostro ruolo professionale per quale motivo dovrebbero farlo altri stakeholder che hanno interessi lontani dai nostri?

 
 

Valerio Cimino
Direttore responsabile

 
 
 
 
Farmacisti clinici e telemedicina
 

Un interessante e recente studio descrive l'impatto di un tour virtuale dei farmaci condotto da un farmacista nel contesto di una visita in telemedicina a pazienti con fibrosi cistica.
Il farmacista ha partecipato a televisite di 20 pazienti in un team multidisciplinare in ottica di riconciliazione terapeutica al fine di valutare efficacia, aderenza, possibili effetti avversi delle terapie. Ai pazienti è stato chiesto di fornire un tour virtuale dei loro farmaci. I filmati sono stati registrati ed analizzati dal farmacista, che ha saputo fornire loro indicazioni utili ed azioni correttive sulla lista personale dei farmaci e su come conservarli appropriatamente (temperatura, umidità, esposizione alla luce ed accesso ai bambini).

Lara Tomasoni

 
https://doi.org/10.1016/j.japh.2021.04.005
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Clienti di lingua straniera
 

Uno studio valuta le esperienze e le percezioni dei clienti di lingua straniera sulle informazioni ai farmaci ricevute in farmacia. Emerge che i clienti di lingua straniera si ritengono parzialmente soddisfatti delle informazioni ricevute, e si evince la necessità di adottare una serie di misure per ridurre ulteriormente le barriere linguistiche.
La ricerca suggerisce alcuni metodi per migliorare la comunicazione, come ad esempio l’ausilio di etichette semplificate, pittogrammi, personale bilingue. Questi ausili comunicativi potrebbero notevolmente migliorare la qualità delle informazioni offerte ai clienti di lingua straniera.

Giuseppe Fimiani

 
https://academic.oup.com/ijpp/
article-abstract/29/4/330/6272462?
redirectedFrom=fulltext
 
 
PATOLOGIE E CURE
Curcumina in pazienti con artrite reumatoide
 

Una revisione sistematica ha mostrato che l'integrazione di curcumina a dosi di 250-1500 mg/die per 8-12 settimane è associata a diminuzioni della PCR e della VES in pazienti adulti con artrite reumatoide e colite ulcerosa.
Le analisi dei sottogruppi evidenziano che gli effetti sono più marcati nei soggetti più giovani (≤40 anni) e quando la supplementazione è prolungata nel tempo. In particolare, la curcumina sopprime NF-kB e altre vie di segnalazione pro-infiammatorie e induce l'attivazione del sistema di difesa antiossidante intracellulare.

Paolo Levantino

 
https://www.sciencedirect.com/science/
article/pii/S096522992100114X
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Farmacisti e trapianto di staminali
 

Uno studio recente ha valutato il ruolo dei farmacisti italiani nei centri specializzati per i trapianti di cellule staminali ematopoietiche.
L’80% dei centri trapianti, sia pubblici che privati, ha dichiarato di avere almeno un farmacista coinvolto nel programma trapianti, e di affidare ai farmacisti il 98% dei farmaci chemioterapici utilizzati. Dallo studio emerge che esiste una buona collaborazione fra i medici, infermieri e farmacisti nei centri di trapianto italiani.
L’aumento del numero di farmacisti dedicati a programmi specifici per i trapiantati potrebbe migliorare l’assistenza per questa classe di pazienti.

Giuseppe Fimiani

 
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/
10.1111/jcpt.13498
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Farmacista e malattia renale cronica
 

Uno studio di intervento prospettico e controllato - condotto in un ambulatorio di nefrologia in Germania, da giugno 2015 a maggio 2019, su 256 pazienti con insufficienza renale cronica al terzo-quinto stadio e almeno una malattia concomitante, suddivisi in tre sottogruppi (naïve, 1 contatto, ≥2 contatti con nefrologi) - ha mostrato che la collaborazione tra nefrologi, medici di base e farmacisti clinici porta ad un’ottimizzazione della terapia e ad una riduzione dei problemi correlati ai farmaci.
L’intervento del farmacista clinico permette una maggiore accettazione da parte dei medici di base delle raccomandazioni sui farmaci da parte dei nefrologi e una migliore gestione della terapia farmacologica. 

Paolo Levantino

 
https://academic.oup.com/ijpp/advance-article-
abstract/doi/10.1093/ijpp/riab033/6318360
?redirectedFrom=fulltext

 
 
www.sifac.it
 
 
Inoltra ad un amico
 
Seguici su Facebook
 
Registrato presso il Tribunale di Cagliari al n. 7 del 26.06.2015
 
Direttore responsabile:
Valerio Cimino
Hanno collaborato a questo numero: 
Giuseppe Fimiani, Corrado Giua Marassi, Paolo Levantino e Lara Tomasoni.