Copy
 
 
Clinical Pharmacy Journal
NEWSLETTER N. 149 - 6 OTTOBRE 2021
 
 
In questo numero
 
  • Editoriale
  • Farmacista e disassuefazione da fumo 
  • Filtri solari e prevenzione del cancro alla pelle
  • Servizi di screening delle comorbidità
  • Dislipidemia e aderenza terapeutica 
  • Farmacista e gestione del dolore cronico 
 
 
Editoriale
 

Nelle cronache di questi giorni due notizie rivestono un particolare interesse: l’autorizzazione per i farmacisti di inoculare anche il vaccino antinfluenzale e la possibilità di somministrare nella stessa seduta sia il vaccino contro il coronavirus che quello antinfluenzale.
Teoricamente i farmacisti potrebbero diventare il punto di riferimento per le vaccinazioni ma, purtroppo, la realtà è molto diversa e variegata. Una burocrazia complessa - che impone dapprima un accordo nazionale, poi uno regionale e infine uno con ogni singola Azienda sanitaria - rende tutto più difficile soprattutto in alcune aree del Paese.
Ai farmacisti vengono imposti requisiti più stringenti rispetto ad altri: il camice monouso dalle mie parti non è contemplato negli hub dove si vaccinano migliaia di persone ma è obbligatorio per le farmacie dove se ne vaccinano poche al giorno; la necessità di disporre di quattro aree separate (preparazione, accettazione, inoculazione, attesa) nelle farmacie mentre si vaccina senza formalità negli ambienti più disparati; un lungo e, per certi versi, bizzarro elenco di farmaci e dispositivi da tenere a disposizione tra cui, ad esempio, le mascherine di diverse misure (anche per neonati e bambini) del pallone ambu quando si vaccinano solo gli adulti; ecc.
L’amara constatazione è che neppure la pandemia è riuscita a scalfire la peggiore burocrazia né i pregiudizi.

 
 

Valerio Cimino
Direttore responsabile

 
 
 
 
Farmacista e disassuefazione da fumo
 

Il farmacista di comunità si rivela fondamentale nella disassuefazione da fumo. Lo dimostra uno studio di real life, svolto tra il 2009 e il 2019 in Portogallo, che ha coinvolto 135 fumatori a cui è stato offerto un sostegno motivazionale ed educazionale, oltre che un consiglio su un trattamento farmacologico a base di nicotina. 
I soggetti, in prevalenza di sesso maschile, sono stati monitorati per 12 mesi mediante incontri con il farmacista o telefonicamente. Dopo il primo mese, il 43% dei partecipanti segnala una riduzione delle crisi d’astinenza, mentre dopo 12 mesi la maggior parte dei trattati con il farmaco ha smesso di fumare. Il ruolo motivazionale del farmacista si è rivelato fondamentale nei pazienti con patologie cardiovascolari e dislipidemiche, mentre è meno significativo nel soggetto ansioso e depresso.

Federica Cau

 
https://www.mdpi.com/2226-4787/9/3/143
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Filtri solari e prevenzione del cancro alla pelle
 

Uno studio trasversale e descrittivo svolto negli Emirati Arabi Uniti, che ha coinvolto 224 studentesse dell’Università di Ajman e 58 farmacisti di comunità di Dubai, ha valutato il grado di informazione sulla sicurezza e sul corretto utilizzo dei prodotti per la prevenzione del cancro alla pelle, mediante la compilazione di questionari e l’elaborazione dei dati.
Il 93,2% dei soggetti era convinto dell’assenza degli effetti collaterali dei filtri solari e del loro elevato livello di sicurezza; l’80% farmacisti ha dichiarato che Fattore di Protezione Solare (SPF) ideale sia di 15/20 e che i pazienti abbiano un’importante consapevolezza sull’applicazione dei prodotti solari per la prevenzione del cancro alla pelle.

Gian Mario Giugliano

 
https://journals.sagepub.com/doi/
full/10.1177/10781552211029358
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Servizi di screening delle comorbidità
 

Uno studio condotto tra aprile e dicembre 2019 in un’ottantina di farmacie comunali della Polonia ha valutato la possibilità di implementare un servizio che permettesse ai farmacisti di rilevare eventuali comorbidità in pazienti affetti da malattie croniche.
Il servizio, chiamato “Invita il paziente”, consentiva ai farmacisti nella fase di spedizione delle ricette contenenti medicinali usati per la gestione di malattie croniche, di individuare i pazienti a rischio e di indirizzarli ad eseguire particolari test diagnostici. Sono stati individuati 209 pazienti a rischio e allo 0,95% di essi sono state diagnosticate nuove malattie.
L’implementazione di servizi farmaceutici simili, dunque, risulta fondamentale per la diagnosi precoce di eventuali comorbidità e per prevenire gravi conseguenza per la salute, mantenendo una buona qualità di vita dei pazienti e riducendo i costi di trattamento.

Alessia Florio

 
https://www.dovepress.com/evaluation-of-
the-community-pharmacy-comorbidities-
screening-service-o-peer-reviewed-fulltext-
article-PPA
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Dislipidemia e aderenza terapeutica
 

La dislipidemia è un importante fattore di rischio cardiovascolare, per cui risulta fondamentale incrementare l’aderenza terapeutica di questi pazienti. Una ricerca ha identificato le cause che riducono l’aderenza nei pazienti con dislipidemia: l’età inferiore a 50 anni, il sesso femminile, l’abuso di alcol e fumo, la multi farmaco terapia, la demenza.
Risulta fondamentale fornire un supporto specifico a questi pazienti per da incrementare l’aderenza terapeutica e massimizzare i benefici della prescrizione.

Giuseppe Fimiani

 
https://www.dovepress.com/determinants-of-
non-adherence-to-the-medications-for-
dyslipidemia-a-sy-peer-reviewed-fulltext-
article-PPA
 
 
FARMACIA E COUNSELING
Farmacista e gestione del dolore cronico 
 

È stata svolta una revisione di 14 studi, 2.365 soggetti, sul ruolo del farmacista nella gestione del dolore cronico. Sei di questi studi erano randomizzati controllati mentre i restanti erano studi osservazionali in cui i farmacisti fornivano un intervento individuale o in collaborazione con altri operatori sanitari.
I risultati mostrano che i farmacisti contribuiscono in modo sostanziale alla gestione del dolore cronico, garantendo un uso di qualità dei farmaci, con conseguente riduzione dell'intensità del dolore.

Paolo Levantino

 
https://bpspubs.onlinelibrary.wiley.com/
doi/10.1111/bcp.14745

 
 
www.sifac.it
 
 
Inoltra ad un amico
 
Seguici su Facebook
 
Registrato presso il Tribunale di Cagliari al n. 7 del 26.06.2015
 
Direttore responsabile:
Valerio Cimino
Hanno collaborato a questo numero: 
Federica Cau, Giuseppe Fimiani, Alessia Florio, Corrado Giua Marassi,
Gian Mario Giugliano e Paolo Levantino.