Copy
Gennaio 2019
  • La scomparsa di Ezio Quaglietti
  • In Congo RD inizia il dopo Kabila
  • Educare alla solidarietà
  • "Cuore Amico" per Maison de Paix
  • A scuola con SFERA
  • Promuoviamo insieme il nostro crowdfunding

LA SCOMPARSA DI EZIO QUAGLIETTI

Lo scorso 4 gennaio si è spento a Bedizzole, in provincia di Brescia, Ezio Quaglietti. Figura di primissimo piano nel volontariato bresciano, Ezio faceva parte del Collegio dei revisori di SFERA. Nato il 16 aprile del 1939, padre di due figli, Quaglietti era stato per vent’anni presidente della Cassa Rurale. Si era poi impegnato con l’Avis, di cui è stato anche vicepresidente provinciale; attualmente ricopriva il ruolo di sindaco dell’associazione a livello regionale. Membro del Rotary, era una figura storica del Club Brescia Est.
Avvertiva l’impegno sociale come un dovere e lo ha sempre svolto con straordinaria passione, umanità e determinazione. L’ultima sua partecipazione alla riunione del Consiglio direttivo di SFERA risale a luglio 2018, dopo l’incontro con il Vescovo al quale, nonostante le già difficili condizioni di salute, aveva voluto essere presente. Lo ricordiamo con grande affetto e gratitudine.

IN CONGO RD INIZIA IL DOPO KABILA

Secondo risultati ancora provvisori, le elezioni presidenziali nella Repubblica democratica del Congo tenute lo scorso 30 dicembre sono state vinte da Felix Tshisekedi, uno dei candidati dell’opposizione. Finisce così il lungo mandato di Joseph Kabila, al potere da 18 anni. Sono invece solo all’inizio le polemiche sull’esito del voto. Per l’altro candidato dell’opposizione, Martin Fayulu, arrivato secondo con il 35 per cento dei voti, il risultati sono stati manipolati. Dal giorno dopo le elezioni le autorità hanno disposto il blocco totale di internet.
La nota della Conferenza Episcopale del Congo

EDUCARE ALLA SOLIDARIETÀ
Venerdì 18 gennaio convegno in Cattolica  a Brescia

“Ripensare l’educazione” è il titolo di un convegno Internazionale che avrà luogo venerdì 18 gennaio nella sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Il Convegno sarà l’occasione per annunciare ufficialmente l’istituzione nell’Ateno della Cattedra Unesco “Educazione per lo sviluppo umano e la solidarietà tra i popoli”; direttore della Cattedra è il prof. Domenico Simeone (nella foto), ordinario di Pedagogia, coordinatore del Comitato scientifico di SFERA. Un impegno quadriennale che si tradurrà in attività di ricerca e percorsi di istruzione nei Paesi più poveri valorizzando le risorse umane locali, e in progetti di formazione per gli studenti di Cattolica e altri atenei, per prepararli alla cooperazione internazionale e favorire lo scambio con i coetanei di nazioni emergenti, nella logica del “service learning”. Fra i primi progetti sostenuti dalla nuova Cattedra Unesco c’è Maison de Paix, a Kikwit, nella Repubblica Democratica del Congo, promosso da SFERA in collaborazione una vasta rete di università, di associazioni e realtà diverse. Tra i relatori del convegno: Sobhi Tawil per l’Unesco, l'ex ministro Stefania Giannini, mons. Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l'Educazione cattolica del Vaticano, Martinien Bosokpale Dumana dell'Université Catholique du Congo.

Il programma del convegno

"CUORE AMICO" PER MAISON DE PAIX

Cuore Amico Fraternità Onlus è un'associazione fondata nel 1980 a sostegno all'attività dei missionari nel mondo. I fondi provengono in gran parte dalla diffusione del periodico mensile "Cuore Amico" sul quale vengono di volta in volta pubblicate le richieste che giungono direttamente dalle realtà missionarie. Nel numero di gennaio (consultabile anche on line all’indirizzo cuoreamico.org), si parla anche di Maison de Paix, una “sfida educativa ed alimentare”. La proposta che Cuore Amico presenta ai lettori è molto concreta: “C’è bisogno di una mano per acquistare attrezzi e animali da distribuire alle famiglie. Possiamo donare 25 euro per zappa, rastrello e innaffiatoio; 30 euro per dieci pulcini e un coniglio; 100 euro per una capra”.

A SCUOLA CON SFERA

Con la collaborazione della Fondazione Comunità e Scuola, SFERA ha potuto sperimentare un modulo didattico sui temi della solidarietà e della cooperazione internazionale da proporre nelle scuole. E’ avvenuto a metà dicembre in una classe di seconda e terza media della Tovini-Kolbe di Montichiari, scuola paritaria che è tra i soci fondatori di SFERA. A guidare la sperimentazione sono stati Gianni Nicolì e Guido Costa con il contributo dei docenti delle due classi. Il modulo è stato articolato in un primo momento di presentazione del tema, la sua localizzazione nella realtà della Repubblica democratica del Congo, seguita da lavori di gruppo su specifici aspetti da indagare con diversi strumenti di ricerca. Sulla restituzione dei lavori all’insieme della classe si è inserita infine la testimonianza di Nino Scalvini, uno dei volontari di SFERA che ha già fatto due missioni di lavoro a Kikwit, suscitando tante domande, mai banali, da parte dei ragazzi.
La messa a punto del modulo lo rende ora replicabile in scuole, oratori, parrocchie e realtà associative; per programmare e concordare un intervento basta scrivere a  coordinamento@sferaonlus.org

Promuoviamo insieme il nostro crowdfunding

SEEDS FOR AFRICA e AGRICOLTURA E NUTRIZIONE sono i titoli che abbiamo dato a due progetti che SFERA sta proponendo su due piattaforme di crowdfunding, quella messa a disposizione da Banca Etica (produzionidalbasso.com) e quella del Givingtuesday Italia (givingtuesday.it).

UNA DEFINIZIONE - Con la parola crowdfunding si definisce il “processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di singoli e organizzazioni”.

NON BASTA ESSERCI - La presenza in queste piattaforme è sicuramente utile per farsi conoscere, ma da sola non basta a garantire il successo di un progetto, soprattutto per chi come noi è ancora ai primissimi passi e non dispone delle risorse necessarie alla promozione pubblicitaria.

FACCIAMOLO SAPERE - Il crowdfunding per SFERA ha dunque bisogno della nostra capacità di comunicare e di coinvolgere chi ci sta accanto. Possiamo proporlo come donazione occasionale a chi, pur sensibile ai temi della promozione allo sviluppo, non ritiene di impegnarsi per l’associazione.

Per contribuire alla vita di Maison de Paix

CARTA DI CREDITO o PAYPAL dal sito www.sferaonlus.org

BONIFICO o ASSEGNO a: S.F.E.R.A. Gennaro Franceschetti Onlus
  Banca Fineco         Iban IT77 V030 1503 2000 000 0341 2274
  La Cassa Rurale     Iban IT42 C080 7835 5400 000 3301 3361

5XMILLE scrivendo nel 730/MU il codice fiscale di SFERA 98160060178 

Associazione S.F.E.R.A. 
Gennaro Franceschetti onlus
Via Bollani 20 25123 Brescia - Tel. 030 46781 – Fax 030 46781 C.F. 98160060178

Copyright © 2019 Associazione "S.F.E.R.A. Gennaro Franceschetti" Onlus, All rights reserved.