Copy

Non visualizzi il messaggio correttamente? Vai alla versione web

Fcondividi:


V Rapporto sulla contrattazione collettiva in Italia (2018)


Cari amici e gentili lettori,

nell'anno di ricorrenza del centenario dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, publichiamo la V edizione del Rapporto ADAPT sulla contrattazione collettiva in Italia.
L’occasione ci impone di richiamare l’attenzione sulla centralità che la contrattazione collettiva ha da sempre avuto, non solo in Italia, nel presidiare il principio fondamentale dell’OIL per cui «il lavoro non è una merce». I sistemi di relazioni industriali hanno svolto la funzione di regolare l’assetto degli interessi sul mercato del lavoro in modo tale da rendere compatibili le istanze di tutela dei lavoratori con le dinamiche del mercato.

Ma una trasformazione di vasta portata strutturale si è andata compiendo negli ultimi trent’anni negli assetti e nelle dinamiche tradizionali della rappresentanza sindacale e datoriale. La parabola a cui assistiamo, non di rado con la sensazione di essere inermi di fronte a un destino inevitabile, è quella del ciclo della vita: la rappresentanza, come ogni movimento, nasce, matura, invecchia ed è destinato a morire? Affermare che la rappresentanza è in crisi, asserzione molto in voga in letteratura e dotata di innegabile realismo, significa ben poco se ad essa non si accompagna la comprensione delle ragioni dei cambiamenti profondi che l’essere e il fare rappresentanza comporta, oggi.
 
Oramai da cinque anni, con un lavoro di analisi che copre un arco temporale di sette anni, ADAPT ha adottato lo studio dei contenuti della contrattazione collettiva come metodo privilegiato di analisi. E ciò nella consapevolezza che, pur di fronte alla progressiva espansione dei luoghi ad alto tasso di ineffettività del diritto del lavoro, nel diritto vivente dei contratti collettivi si manifesta e prende forma la quintessenza di quel processo ancora in divenire e di non facile lettura che abbiamo definito in termini di c.d. nuova grande trasformazione. Non solo l’osservazione dei contenuti della contrattazione ci dà la chiara indicazione di come le parti stiano facendo proprio un modello di relazioni industriali sempre meno conflittuale, ma in questo contesto si consolida anche il trend di crescente favore verso la contrattazione decentrata, dove la sfida del cambiamento sta già assumendo una nuova veste, tramutandosi in opportunità feconde.
 
A cento anni dalla costituzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, l’intuizione ci sembra da confermare e anzi da rilanciare con determinazione. Lo testimonia la crescente diffusione delle citazioni dei Rapporti ADAPT sulla contrattazione collettiva nella letteratura specialistica nazionale e internazionale, nonché nei documenti tecnici di organi istituzionali e centri di ricerca pubblici e privati. A questo si aggiunga che il numero di contratti collettivi alla base dei nostri rapporti cresce di anno in anno, consentendoci di svolgere analisi sempre più accurate.

Vi ricordiamo a questo riguardo che, con l’obiettivo di incoraggiare la collaborazione tra ricercatori e la filosofia dell’open access, abbiamo aperto l’accesso all’Osservatorio “FareContrattazione” sulla contrattazione collettiva a dottorandi, assegnisti e ricercatori di università italiane e straniere interessati a svolgere periodi di ricerca presso le sedi di Modena, Roma e Bergamo. Nel periodo di visiting, i ricercatori potranno analizzare il materiale contrattuale archiviato nella banca dati, impegnandosi a redigere contributi scientifici recanti la citazione della fonte “FareContrattazione” (a questo link potete trovare il bando con le modalità di svolgimento del periodo di visiting e le indicazioni per candidarsi).
 
Infine un ringraziamento particolare va ai soci di ADAPT che con noi hanno condiviso centinaia di accordi e ai ricercatori e talenti della nostra Scuola che con passione e rigore scientifico li hanno analizzati.

Michele Tiraboschi
Coordinatore scientifico ADAPT
@Michele_ADAPT


La contrattazione collettiva in Italia (2018) – V Rapporto ADAPT (copertina, indice, executive summary) 

Rapporto integrale

Bando di concorso "FareContrattazione Visiting Fellowships

Questo messaggio è stato inviato a <<Email>>
Perchè lo hai ricevuto?   Cancella la tua iscrizione  |  Aggiorna il tuo profilo
ADAPT, viale Berengario, 51 Modena, MO 41121, Italia. All rights reserved