Copy
100x100 Trail by VDA Trailers | Newsletter #7 - Luglio 2014
Caro trailer,

questa edizione della nostra newsletter è interamente dedicata al Tor des Géants ormai quasi alle porte. Le novità che attendono i corridori sono numerose.

Nuova collocazione base vita a Valgrisenche

La prima base vita del Tor cambia sede. Ma soprattutto diventa più grande e più comoda. I corridori verranno accolti in una struttura ricettiva di proprietà comunale che dispone di confortevoli camerette a tre letti, garanzia di un miglior riposo. I posti disponibili sono max 120, chi arriva dopo sarà sistemato in camerate attrezzate con le brandine dell'organizzazione. Raccomandiamo fin da ora a tutti i concorrenti il massimo rispetto per gli spazi che saranno messi a disposizione e di non utilizzare per esempio i lavandini per lavare le scarpe. Allo stesso tempo ringraziamo il Comune di Valgrisenche per la disponibilità e l'attenzione riservata ai concorrenti del Tor des Géants. La nuova base vita si trova circa 700 metri dopo quella utilizzata fino al 2013 e non richiede significative variazioni di percorso. Clicca qui per visualizzarla sulla mappa.

Commissari di Corsa, garanzia di sicurezza e regolarità della gara

La mancanza del rispetto del regolamento, può comportare problemi non solo al corridore, ma anche nella gestione di tutta la corsa. Il rispetto del regolamento di gara è dunque fondamentale per l’equità tra i partecipanti, ma soprattutto per la sicurezza dei corridori.
Da parte dell’organizzazione risulta difficile richiedere ai volontari “generici” di far rispettare alcune regole, da qui la necessità di creare squadre ad hoc che svolgano il ruolo di Commissario di Corsa.
In particolare i commissari di corsa dovranno far rispettare il tracciato segnalato senza tagli, il divieto all'assistenza personale al di fuori da ristori e basi vita, l’obbligo a portare con sé tutto il materiale obbligatorio. Inoltre sarà loro compito fare rispettare i divieti di dormire al di fuori dei punti attrezzati e di ripartire dopo le barriere orarie nonché l’obbligo imposto da un medico o membro dell’organizzazione di interrompere la corsa.
I commissari di corsa saranno distribuiti lungo tutto il percorso, effettueranno tutti i controlli necessari, compresa la verifica dell'identità del corridore nel caso in cui il braccialetto con chip non sia portato al polso (divieto di scambio di pettorale) e il controllo in punti strategici dell’effettivo passaggio dei corridori (divieto all'utilizzo di mezzi di trasporto o tagli del percorso). I Commissari di Corsa potranno, in accordo con la Direzione di gara, attribuire penalizzazioni e squalifiche.

Il Crowd Timing sarà protagonista del Tor

Dopo il felice esperimento effettuato in occasione del Gran Trail Courmayeur, il Crowd Timing si appresta a diventare, a suo modo, un protagonista del Tor. Come noto si tratta di un sistema di rilevazione e condivisione della posizione in gara di ogni concorrente tramite QR code. Fotografando il Qrcode a lui assegnato, ogni concorrente può infatti mettere in rete in tempo reale la propria posizione sul percorso. Naturalmente lo stesso possono fare gli spettatori, contribuendo così ad alimentare il flusso di informazioni e permettere a tutti di “visualizzare” la gara anche da casa.
E' facile intuire inoltre come l'innovativo sistema messo a punto dai VdaTrailers darà un sostanziale contributo al miglioramento della sicurezza dei concorrenti che, in caso di necessità, possono comunicare la propria posizione con assoluta precisione.

Le nuove barriere del TOR

La ricerca della massima sicurezza ha portato i VDA Trailers alla decisione di modificare alcune barriere orarie del TOR. E' stata così creata la nuova barriera oraria in ENTRATA alle basi vita con l'obbligo per i corridori di arrivare con due ore di anticipo sulla barriera in uscita (che rimangono invariate rispetto a quelle delle scorse edizioni). In questo modo tutti i concorrenti che potranno continuare la corsa, avranno almeno due ore di tempo per riposarsi in ambiente assistito, rifocillarsi adeguatamente, cambiarsi, fare la doccia. Non sarà più possibile passare al volo la barriera per poi rischiare di doversi fermare a riposare in modo precario (e quindi poco proficuo) poche centinaia di metri più avanti. Rimangono invariate le barriere al di fuori delle basi vita, come quella, per esempio, di mercoledì alle ore 12 al Lago Vargno, che molti concorrenti negli anni passati non hanno considerato con la necessaria attenzione, forse perché abituati a pensare alle barriere solo in coincidenza con le basi vita, ma che è importante perché si trova in un tratto difficile e tecnico della corsa e nell'unico punto dove è possibile accedere con mezzi di recupero per molti chilometri.
Invitiamo tutti a consultare la tabella con le nuove barriere orarie del TOR (clicca qui) .

Materiale obbligatorio: la nostra guida per non sbagliare

Nel regolamento del Tor des Géants sono specificate le caratteristiche di scarpe e giacche protettive necessarie per prendere il via. Per essere ancora più chiari consulta il seguente link.

Il TOR a fianco dei ragazzi  malati di Lesch-Nyhan

Anche quest'anno il Tor sarà vicino ai ragazzi in carrozzina malati di Lesch-Nyhan (www.lesch-nyhan.org), una rarissima e bastardissima sindrome genetica che colpisce i bambini nel movimento per cui non possono camminare, né parlare.
Per sensibilizzare l'opinione pubblica quattro runner, in rappresentanza dei MaratonabiIi (www.maratonabili.org) e dell’associazione italiana LND (www.lnd-it.com), tenteranno di portare a termine il Tor con i colori e lo slogan di questi ragazzi e partiranno spingendo le carrozzine con altrettanti ragazzi colpiti dalla malattia per il breve tratto di Via Roma. Per tutta la durata della gara e alla premiazione di domenica  sarà inoltre attivo uno spazio di informazione e raccolta fondi che saranno utilizzati per l'acquisto di una carrozzella da corsa attrezzata per malati di Lesch- Nyhan.

Gli sponsor che fanno crescere il Tor

Sono, anche quest'anno numerose e qualificate le aziende che sostengono il Tor des Géants. Dopo aver parlato nelle scorse newsletter dei partner principali della gara, presentiamo le altre realtà che ci affiancano.

La Società Valle d'Aosta Trailers Ssdrl, nasce con lo scopo di promuovere ed organizzare attività sportive all’aperto, senza finalità di lucro da oltre 10 anni gestisce e organizza eventi e iniziative di livello internazionale, tra cui:

  • Gran Trail Valdigne - Valle del Monte Bianco: il primo trail di più di 80 km interamente in territorio italiano. Dal 2007 al 2012. (www.grantrailvaldigne.it)

  • The North Face® Ultra-Trail® du Mont-Blanc: in collaborazione con Trailers du Mont Blanc. Questa manifestazione con le sue quattro competizioni è considerata una delle più importanti al mondo. (www.ultratrailmb.com)

  • Arrancabirra®: gara seria e semiseria di 19 km che si svolge a inizio autunno a Courmayeur  (www.arrancabirra.it)

  • Winter Eco Trail: gara di corsa sulla neve di circa 18 km che si svolge a metà gennaio.(www.winterecotrail.it)

  • Tor des Géants®, l'endurance trail più lungo del mondo con un percorso di 330 km e 24mila metri D+ (www.tordesgeants.it)

  • Gran Trail Courmayeur, l'evoluzione del Gran Trail Valdigne - Valle del Monte Bianco, con due percorsi da 60 e 90 km (www.gtcourmayeur.com)

             
Copyright © 2014 VDA Trailers, All rights reserved.


unsubscribe from this list    update subscription preferences