Copy

Maria unisce musulmani e cristiani nel mese sacro di Ramadan

“I datteri di Maria” il 13 maggio a Roma all’Università Antonianum

Il prossimo 13 maggio, al centro del mese sacro per tutti i musulmani, il Ramadan, che quest’anno coincide con maggio, dedicato alla Vergine, la Comunità Religiosa Islamica Italiana e la Pontificia Academia Mariana Internationalis organizzano un evento dedicato a Maria ospitato dall’Università francescana Antonianum di Roma.

Per noi musulmani si tratta di un’occasione per cogliere con umiltà la pregnanza simbolica di questa ospitalità francescana e di questa fratellanza tra musulmani e cristiani uniti nella figura santa per entrambi della Vergine Maria.

Una convergenza spirituale di fraternità e umiltà che offrirà anche un momento di riflessione su Maria nelle due tradizioni e sugli aspetti simbolici del digiuno.
 

L’evento si situa all’interno di un ciclo di incontri che la COREIS promuove quest’anno in occasione della commemorazione dello storico incontro di 800 anni fa tra San Francesco, il santo cristiano patrono d’Italia, e il sultano d’Egitto, Al-Malik al-Kamil Muhammad bin Ayyub.

A partire dalle ore 17.00, l’Auditorium della Pontificia Università Antonianum, in Viale Manzoni 1 a Roma, ospiterà così una tavola rotonda interreligiosa su “I datteri di Maria” e su questo storico incontro del 1219 come ispirazione per le sfide contemporanee nel dialogo interreligioso e nella cooperazione internazionale e interculturale.

L’evento, sostenuto inoltre dalla Ponteficia Università Teologica Marianum e dall’Ambasciata dell’Iraq presso la Santa Sede, sarà inoltre l’occasione per ricordare le recenti visite di Papa Francesco nel Regno del Marocco e negli Emirati Arabi Uniti dove è stata firmata la Dichiarazione per la Fraternità Umana, pietra miliare nei nuovi orientamenti del dialogo tra Cristiani e Musulmani.
Scarica la locandina

Email: ufficio.stampa@coreis.it - Tel: 02  8393340 - Cel: 3317077986 - 3358453431
Share
Tweet
Forward to Friend
Copyright © 2019 COREIS Italiana, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list