Copy
No al "matrimonio gay" in Italia

Caro amico,

la grande manifestazione del 20 giugno a Roma contro la colonizzazione ideologica del Gender nelle scuole e in Parlamento ha sortito effetti importantissimi. Durante tutta la fase finale del dibattito sulla riforma della scuola, approvata ieri, la politica è stata costretta a discutere come mai prima sulla libertà educativa della famiglia, e il Ministero dell'Istruzione a emanare una circolare che riafferma con decisione il ruolo ineludibile dei genitori nella partecipazione all'offerta formativa della scuola.

FIRMA LA PETIZIONE: NO AL MATRIMONIO GAY IN ITALIA (ddl Cirinnà)
L'iter del disegno di legge della senatrice Pd Monica Cirinnà (ddl Cirinnà) sulle "unioni civili" ha subito pesanti contraccolpi: abbiamo reso ancor più chiaro che si tratta di un 'matrimonio gay' mascherato, che apre al mercato dei figli tramite utero in affitto. Possiamo fare ancora qualcosa per tenere altissima l'attenzione durante l'estate, ed evitare colpi bassi dei parlamentari: firma e diffondi la petizione contro il ddl Cirinnà, e per ogni firma arriverà una mail ai parlamentari con la nostra contrarietà a questa dannosa riforma.
Firma e diffondi: la famiglia non va in vacanza!
FIRMA LA PETIZIONE: NO AL MATRIMONIO GAY IN ITALIA (ddl Cirinnà)

Alla petizione aderiscono le seguenti associazioni: ProVita, Movimento per la Vita, AGe, AGeSC, Voglio la Mamma, Giuristi per la Vita e Non si tocca la Famiglia.

Facebook
Twitter
YouTube
Instagram
Website
Email
Copyright © 2015 Generazione Famiglia - LMPT Italia, All rights reserved.


unsubscribe from this list    update subscription preferences