Copy
NEWSLETTER n. 08/2020
Nuovo numero della Newsletter GAL SGT!

Gli aggiornamenti dal nostro Gruppo di Azione Locale;
le informazioni dall’Agenzia Laore: un progetto per favorire lo sviluppo e la promozione delle imprese nel Turismo Rurale Identitario e Sostenibile;
una interessante opportunità ideata dal Mibact e rivolta ai creativi visionari che sappiano raccontare in modo innovativo i territori da scoprire, le mete autentiche e poco battute, che rispondono alle esigenze di “nuova normalità” imposte dall’emergenza Covid-19;

Le nostre Rubriche:
la Rubrica Buone prassi descrive il progetto “LivingAgro” per l’innovazione del settore agricolo e forestale nel Mediterraneo, con capofila L’Agenzia Forestale Regionale per lo Sviluppo del Territorio e dell'Ambiente della Sardegna (Fo.Re.S.T.A.S.);
la Rubrica Soci è dedicata ad una delle Socie fondatrici del nostro GAL, una pastora sensibile e appassionata che alleva le sue capre nel bellissimo Territorio di Villasalto;
la Rubrica Storie e Leggende sul Territorio riporta la trascrizione di un antico racconto narrato all’inizio del Novecento da un uomo sanvitese ad un celebre studioso della lingua e delle tradizioni sarde. Una bella storia leggendaria sui valori di altruismo e amicizia.

Buona lettura!

 

NOTIZIE GAL SGT

Percorsi di formazione gratuita per la creazione d’impresa | Scadenza 30 Settembre

Ancora pochi giorni per presentare la domanda di iscrizione al Progetto START!
Il Progetto prevede due percorsi formativi ideati per il Territorio GAL SGT, allo scopo di favorire la creazione d’impresa e la promozione del lavoro autonomo nel settore Agroalimentare e nel settore Turismo – Valorizzazione dei beni culturali ambientali:

  • Sostegno alle tipicità agroalimentari e alle risorse della terra
  • Sviluppo turistico attraverso le risorse territoriali

Ciascuno dei due percorsi si svolgerà in una edizione e avrà una durata di 140 ore totali. La formazione sarà in modalità “a distanza”, secondo quanto approvato dalla Regione in considerazione dell’incertezza legata all’emergenza Covid. La stessa modalità verrà seguita per lo svolgimento delle selezioni.
La partecipazione è gratuita e una borsa lavoro di importo pari a 300 euro verrà assegnata a coloro che concluderanno il percorso con esito positivo.
Il progetto si rivolge a disoccupati, lavoratori in CIGS, ASPI e mobilità, residenti o domiciliati in Sardegna. Per ciascuna edizione sono previsti 18 partecipanti. Il 45% dei posti saranno riservati alle donne.
Il termine per presentare la domanda scade il 30 Settembre!
Visita la pagina dedicata sul nostro sito per conoscere tutti i dettagli e scaricare il bando e la modulistica per partecipare.

Pubblicato l’Avviso per la nomina del Revisore dei Conti

Sono aperti i termini per la presentazione delle candidature al ruolo di Revisore Legale dei Conti del GAL SGT (Triennio 2020 – 2022).
Visita la pagina dedicata sul nostro sito per conoscere tutti i dettagli e scaricare il bando e la modulistica per l’invio della candidatura.
La documentazione dovrà pervenire esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo info@pec.galsgt.it entro il 15 Ottobre 

Pubblicato il primo aggiornamento della short-list esperti e consulenti

Gli esiti dell’istruttoria relativa al primo aggiornamento degli elenchi dei candidati idonei e non idonei all’inserimento nella lista ristretta di consulenti, tecnici ed esperti cui affidare incarichi per l’attuazione del Piano di Azione del GAL SGT è consultabile sul nostro sito internet. Visita la pagina dedicata sul nostro sito.

Assemblea dei Soci

Il 14 Settembre si è svolta on-line l’Assemblea dei Soci, un momento di confronto in cui sono stati definiti aspetti organizzativi e gestionali relativi alla prossima nomina del Revisore dei Conti della Fondazione, che verrà individuato dai Soci in occasione di una apposita nuova riunione assembleare.
Mettendo in luce le difficoltà vissute dalla Fondazione e dal partenariato in questi mesi a causa delle limitazioni degli incontri dovute al contesto di crisi pandemica in atto, si è discusso dell’importanza di cercare insieme delle soluzioni per garantire un ritorno alla presenzialità delle Assemblee e dei percorsi di animazione.
Per tale ragione la Struttura tecnica ha chiesto al partenariato di proporre possibili soluzioni in spazi pubblici o privati, che possano garantire lo svolgimento di attività assembleari in considerazione anche della stagione verso la quale ci stiamo dirigendo: luoghi che possano garantire la circolazione dell’aria; dove possano essere applicate le misure di distanziamento fisico; spazi all’aperto con ripari (coperture, gazebo, stufe da esterno,… etc.)
Tra le varie ed eventuali, inoltre, si è discusso sulle prossime attività che il GAL potrà intraprendere e la situazione di avanzamento dei bandi pubblici e privati.

Le Assemblee costituiscono un appuntamento importante a cui tutti i Soci sono invitati a partecipare.


L’Assemblea è l’organo che stabilisce le attività, gli obiettivi, i programmi e tutto ciò che riguarda le iniziative GAL per il Territorio. Le Assemblee sono incontri pubblici, chiunque può partecipare ed esprimere la propria opinione sugli argomenti da discutere ma solo i Soci possono votare e definire le decisioni finali. I Soci hanno pari diritto di rappresentatività, a prescindere dalla categoria di appartenenza.

Contattaci per maggiori informazioni sulle Assemblee o sulle modalità per aderire al GAL SGT in qualità di Socio - info@galsgt.it

Conferenza dei Sindaci

Il 23 Settembre a Senorbì le Amministratrici e gli Amministratori del Territorio si sono riuniti per conoscere lo stato di avanzamento dei Bandi GAL rivolti al settore pubblico e per confrontarsi sulla situazione dei territori.
La riunione è stata inoltre un’utile occasione per conoscere le opportunità relative ai Distretti Rurali, grazie alla preziosa partecipazione del personale dell’Agenzia LAORE, che si è reso disponibile a prendere parte all’incontro per illustrare le varie fasi della procedura che sta portando alla costituzione di Distretti in altre aree regionali.
Si è poi ricondivisa, alla luce di quanto discusso nell’Assemblea dei Soci, la necessità di una mappatura degli spazi pubblici presenti nei Comuni dell’area GAL, in funzione di uno svolgimento in sicurezza delle attività presenziali di animazione.

Ringraziamo per la partecipazione e la disponibilità i Tecnici Stefania Olla e Giorgio Melis – che forniscono supporto e assistenza operativa al GAL SGT nella realizzazione dei progetti e delle attività per lo sviluppo integrato del nostro Territorio – e la Dott.ssa Paola Ugas – referente dell’unità organizzativa “Multifunzionalità e sviluppo rurale” dell’Agenzia stessa nell’ambito territoriale che comprende parzialmente l’area GAL SGT.


La Conferenza dei Sindaci è un organo composto da tutti i Sindaci dei Comuni Soci GAL SGT. Ha l’obiettivo di facilitare le relazioni amministrative, pubbliche e politiche nel Territorio; rilevare i fabbisogni delle comunità; condividere le informazioni con la Struttura del GAL in modo da riportare elementi utili per la programmazione ed il monitoraggio delle iniziative.

Aggiornamenti dalla nostra Pagina Facebook

Oltre alla pubblicazione quotidiana della Rassegna Stampa e delle informazioni su temi d’interesse per il nostro Territorio, lo scorso martedì 22 Settembre abbiamo avviato una nuova rassegna settimanale dedicata al tema #AreeInterne | Proposte e riflessioni, per conoscere e analizzare un tema importante che riguarda da vicino i nostri luoghi.
Il primo appuntamento della rassegna è stato dedicato ad un interessante articolo intitolato “La nuova residenzialità, una storia, un’idea” scritto da Giuseppe Jepis Rivello sul blog “Storie di Bottega. L’Italia che crea, racconta e ricrea per costruire senso e moltiplicare opportunità” e pubblicato su Nòva | Il Sole 24 Ore.
I prossimi appuntamenti su questo tema verranno condivisi sulla nostra Pagina ogni martedì, per tutto il mese di Ottobre.

Segui la Pagina facebook ufficiale GAL SGT Sole Grano Terra
Se hai proposte su contenuti da condividere nei canali informativi GAL SGT, scrivici - info@galsgt.it - Siamo aperti a suggerimenti e idee! 

RUBRICA SOCI

La sezione “Rubrica soci” è uno spazio dedicato ai nostri Soci in cui condividere racconti, descrizioni, temi e argomenti relativi al nostro Territorio. Contattaci per proporre il contenuto da pubblicare nelle prossime Newsletter info@galsgt.it
 
In questo numero il contributo di Gesuina, che vive e lavora nel Territorio e fa parte del nostro GAL sin dalla sua costituzione essendo tra le prime Socie fondatrici.

Grazie, Gesuina, per la tua gentile diSponibilità a condividere con noi e con i nostri lettori la bella storia della tua attività!
Gesuina gestisce una azienda agricola orientata principalmente all’allevamento caprino, nel territorio di Villasalto, nel Gerrei, zona tradizionalmente vocata a tale tipo di attività.
Diversi anni fa, per festeggiare l’arrivo di un nuovo fratellino, alla figlia di Gesuina viene regalata una capretta. Nasce così, da un regalo affettuoso, la passione per l’allevamento delle capre che diventerà per Gesuina una attività intesa e appassionante, costruita pian piano negli anni cimentandosi da sola con grande dedizione nel capire modalità e tecniche proprie di tale occupazione.
Oggi Gesuina alleva circa 100 capre, una quarantina di pecore e alcune mucche. Ma le capre sono da sempre la sua più grande passione: ci parla con entusiasmo della loro indole intelligente e socievole, del carattere nobile ed indipendente che le contraddistingue rispetto agli altri animali.
Ci spiega anche le numerose difficoltà, legate per esempio al fatto che nonostante la capra sia un animale con una spiccata natura selvatica è allo stesso tempo molto delicato.
Gesuina argomenta le tante problematiche legate al suo lavoro, con particolare riferimento alla scarsa valorizzazione dei prodotti, seppur di elevata qualità. Non nasconde che in diverse occasioni - valutando il rapporto tra il duro lavoro, i numerosi sacrifici e il valore attribuito ai prodotti del settore - ha pensato di abbandonare l’attività ma fino ad oggi la passione e l’entusiasmo per i suoi animali hanno costituito la principale motivazione per continuare il suo lavoro malgrado le numerose criticità.
Gesuina ritiene che la collaborazione in Rete tra operatori sia difficile da strutturare ma allo stesso tempo costituisca una preziosa opportunità per la giusta promozione dei prodotti del Territorio, anche nell’ottica di scambi e sinergie tra la costa e l’interno, per una più efficace valorizzazione delle piccole produzioni locali di qualità.

STORIE E LEGGENDE SUL TERRITORIO

La sezione “Storie e Leggende sul Territorio” è dedicata alla condivisione dei racconti antichi, fatti storici o miti e leggende su personaggi, paesaggi, cultura e tradizioni che si tramandano nel tempo e parlano dei nostri luoghi.
Scrivici per proporre storie o leggende, le inseriremo nei prossimi numeri della nostra Newsletter GAL SGT! info@galsgt.it

 
In questo numero condividiamo un prezioso racconto pubblicato quasi un secolo fa del celebre linguista Gino Bottiglioni.

Gino Bottiglioni (Carrara 1887 - Bologna 1963) insegnò per lungo tempo lingue antiche e glottologia in Sardegna; accanto alla passione per gli aspetti linguistici si occupò con cura e dedizione anche di folklore e tradizioni.

Nel 1922 pubblicò a Ginevra una serie di leggende sarde raccolte nel corso delle ricerche e gli studi svolti nell'isola durante i quali l’autore esaminò struttura e storia della lingua parlata nei diversi territori della nostra regione.

Le leggende, trascritte anche in grafia fonetica, riguardano argomenti diversi: religiosità, demoni e spiriti, credenze sugli animali, episodi di banditismo e rivalità paesane.

Proponiamo in questo numero un racconto narrato all’inizio del secolo da Nino Tito Secci di San Vito, una bella storia leggendaria sui valori di altruismo e amicizia.
 
Farisone e il marchese di Quirra
In San Vito c’era un uomo molto famoso per la ricchezza che teneva e gli dicevano Farisone. Questi era molto nominato ed era venuto alle orecchie del marchese di Quirra e allora l’ha voluto conoscere ed è andato a visitarlo il giorno di San Lussorio. Nella festa c’era molta gente e tutti sapevano che il marchese era venuto a visitare Farisone che doveva passare proprio di lì.

Tutto in una volta la gente si è voltata da una parte ed hanno detto: “Farisone! Farisone!”. Il marchese pure si è voltato da quella parte e aveva visto alcune vacche accompagnate da un uomo mal vestito e portava la bisaccia con la roncola e alcuni rami di legna sotto l’ascella.

Il marchese, quando ha visto quello, è restato dove era, ma dopo un po’ la gente si è tornata a voltare e hanno detto: “Farisone è tornando”. Il marchese si è voltato da quella parte ed ha visto un uomo e una donna che erano vestiti meglio di tutta l’altra gente. Allora il marchese è andato a incontrarli dicendo loro che era il marchese di Quirra e che era venuto per conoscerli.

Allora Farisone gli ha detto: “Voialtri però pregiate più il vestire della persona; quando sono passato ora innanzi, voialtri non mi avete conosciuto perché ero male vestito”.

Il marchese però si è scusato, dicendo che non aveva fatto attenzione, però dopo hanno fatto la pace e sono entrati in chiesa ad ascoltare la messa. Poi sono andati a casa di Farisone e c’era un gran pranzo e siccome Farisone sapeva che il marchese aveva bisogno di danaro, gli ha chiesto il cappello e glielo ha riempito di marenghi d’oro. La moglie di Farisone ha regalato alla marchesa alcuni
kintari di lino [misura di peso corrispondente a cento libbre di quattrocento grammi ciascuna].

Intanto è venuto il tempo che Farisone doveva restituire la visita al marchese e un giorno è andato. Dopo pranzo il marchese ha portato Farisone nella finestra più alta del castello e gli ha mostrato con la mano tutti i monti vicini, dicendogli che da questo momento erano di lui. La marchesa ha fatto affacciare la moglie di Farisone in un’altra finestra e le ha mostrato il piano che si vedeva dicendole che glielo regalava per arare lino.

E da quel giorno, quelle terre appartengono a San Vito.

NOTIZIE DALL'AGENZIA LAORE

Turismo rurale: al via il bando TRIS per sviluppo e promozione delle imprese
 
L'Agenzia Laore Sardegna è partner del progetto TRIS - Turismo Rurale Identitario e Sostenibile - che offre alle imprese del settore la possibilità di usufruire di servizi gratuiti per l'accompagnamento verso percorsi di sostenibilità strategica.
Il progetto, finanziato dal Programma di Cooperazione IT-FR Marittimo 2014/2020, ha lo scopo di promuovere lo sviluppo turistico nelle aree rurali dell'area di cooperazione, supportando le imprese che utilizzino l'identità e la responsabilità come valore per lo sviluppo dei propri servizi e della loro promozione.
Il Bando prevede la selezione di micro, piccole e medie imprese (di cui nove con sede in Sardegna) che operano nei diversi settori della filiera turistica:
  • Ricezione
  • Ristorazione
  • Artigianato tipico
  • Agricoltura multifunzionale
  • Produzioni enogastronomiche
  • Servizi turistici, culturali e sociali legati al turismo
  • Escursionismo
Il termine di partecipazione è fissato il 19 Ottobre 2020.
Per conoscere tutti i dettagli visita il sito web del partner capofila Progetto, Pegaso Network

Informazioni e contatti sono disponibili anche sulle seguenti Pagine Laore, nel sito Sardegna Agricoltura:
Laore Sardegna - Area di supporto per le politiche di educazione alimentare e sviluppo sostenibile
Unità organizzative tematiche territoriali per la multifunzionalità e lo sviluppo rurale

 

SVILUPPO LOCALE: BUONE PRASSI

Il Progetto “LivingAgro”
 
Il Progetto “LivingAgro - Cross Border Living Laboratories for Agroforestry”, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma ENI CBC Med 2014 -2020, promuove il trasferimento di conoscenza e tecnologie innovative sui sistemi agro-forestali del Mediterraneo per conseguire la condivisione delle buone pratiche, favorire la produzione sostenibile così come la protezione della biodiversità rafforzando la cooperazione tra enti di ricerca, istituzioni, PMI, agricoltori e portatori di interesse.
L’approccio adottato ha lo scopo di favorire la co-creazione di valore economico e sociale nei territori interessati dell’area Mediterranea e, lo sviluppo delle interazioni e delle connessioni tra domanda e offerta nel mercato agro-forestale eliminando le barriere geografiche e culturali.
Il Progetto coinvolge 6 partner di 4 diversi Paesi dell’area del Mediterraneo (Italia, Giordania, Libano, Grecia).
Tra le principali azioni del progetto è prevista la creazione di due Laboratori “viventi” sui temi dei sistemi olivicoli multi-funzionali e dei pascoli arborati le cui fasi di attivazione prevedono la localizzazione e individuazione dei portatori di interesse rilevanti, la costituzione dei Laboratori mediante specifici accordi tra enti pubblici e privati, lo sviluppo della piattaforma ICT dedicata, la creazione di una community pubblico-privata che includa anche le persone e l’avvio di azioni pilota volte alla sperimentazione.
L’Agenzia Forestale Regionale per lo Sviluppo del Territorio e dell'Ambiente della Sardegna (Fo.Re.S.T.A.S.) ha il ruolo di capofila. Partecipano, in qualità di partner, il CNR (ISAFOM - Dipartimento di Biologia, Agricoltura e Scienze dell'alimentazione), ATM Consulting s.a.s., l’Istituto Nazionale per la Ricerca in Agricoltura (Giordania), l’Istituto Libanese per la Ricerca in Agricoltura e l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Chania (Grecia).

Per maggiori informazioni visita il Sito web, la Pagina Facebook ufficiale o scarica l’ultima edizione del notiziario informativo.

OPPORTUNITA'

MiBACT: Un contest sui modi innovativi per raccontare le nuove forme di Turismo sostenibile

Il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo cerca creativi per promuovere il turismo sostenibile e le mete solitamente poco battute sul territorio nazionale. Il contest prevede la selezione di 6 progetti in grado di raccontare - attraverso innovativi progetti video, audio e gaming - i nuovi modi di scoprire i luoghi e le mete che rispondono alle esigenze di “nuova normalità” imposte dall’emergenza Covid-19.
I progetti dovranno raccontare il Territorio - attraverso stile, format e contenuti inediti e originali - in riferimento alle seguenti categorie:
  • turismo di prossimità
  • turismo nei borghi
  • turismo lento
Agli autori dei concept selezionati sarà affidato un budget di produzione di 30.000 euro per la realizzazione del prodotto finito, a diretto contatto con Zooppa. La produzione si svolgerà fra ottobre e novembre.

Per conoscere i dettagli e il regolamento del concorso, consulta il sito del Mibact e la piattaforma Zooppa
 
“L'Italia nasconde tanti segreti da scoprire, e per farlo non serve andare lontano: basta avere il desiderio di conoscere, con occhi curiosi, quello che abbiamo tutti a pochi chilometri dalle nostre case. Viaggiare in Italia vuol dire proprio questo: scoprire i tanti borghi, i piccoli tesori nascosti, i paesaggi incontaminati negli oltre 5.000 piccoli comuni del nostro Paese con un rilevante patrimonio storico, culturale, naturalistico e architettonico.
Oggi noi italiani stiamo riscoprendo i numerosi modi di viaggiare in Italia, all’insegna della mobilità dolce e sostenibile: possiamo percorrere a piedi i cammini, salire in sella a un cavallo, pedalare in bicicletta o sederci comodamente su un treno. Possiamo così spostarci lentamente e ammirare il paesaggio nel quale siamo immersi, con un impatto ridotto sull’ambiente circostante”.
Facebook
Website
Email
YouTube

Ricevi la Newsletter perché risulti iscritto nella nostra mailing list.
Puoi cliccare al seguente link se vuoi cancellare l'iscrizione.






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
GAL SGT · Via Croce di Ferro, 32 · San Basilio, SU 09040 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp